La Storia di

Pierfrancesco Zanchi

Ci sono incontri ed esperienze che segnano una svolta, nella vita e nel lavoro: per Pierfrancesco Zanchi, laureato in Giurisprudenza alla LIUC nel 2005, l’Expo 2015 a Milano è stato questo. Proprio camminando tra i padiglioni dell’esposizione, tra le mille suggestioni dei Paesi ospiti, è scattata la passione per il mondo della sostenibilità, del salutismo e del benessere. Da qui l’idea della sua startup, Rebel, che ha lanciato Junoon, il la prima acqua di cocco 100% naturale e raw presente sul mercato italiano.

La storia parte da Milano, da un neodiplomato che aveva già fatto esperienze all’estero, tra Los Angeles e Boston, incuriosito da “quel campus dove si studiava anche sdraiati su un prato”. Dopo la laurea, l’esordio in Momo, società che produce cerchi in lega leggera, volanti per le vetture stradali e abbigliamento ignifugo per piloti e scuderie racing, e poi la carriera come manager di società automobilistiche. “Di fondo, certamente, la passione – spiega Zanchi – fino alla nascita di una mia società lo Skoda Rally Team Italia, che ha gestito il programma di Skoda Italia nel Campionato Italiano Rally, di Skoda UK nell’Intercontinental Rally Challenge (massimo campionato per le vetture di categoria S.2000), di Skoda Hungaria e di Skoda Turkey nei rispettivi campionati nazionali. Un’esperienza sfidante, un lavoro con la valigia sempre in mano. Poi la voglia di cambiare vita”.

E’ a quel punto, mentre si interrogava sul proprio futuro, che arriva l’“illuminazione” ad Expo: “Ho iniziato a studiare questo settore, ad esplorare, ad analizzare le opportunità del mercato. Conoscevo già, da consumatore, l’acqua di cocco, e ho capito che in Italia c’era un vuoto di mercato da colmare. Sono quindi partito subito per la Thailandia, dove si coltiva la migliore qualità di noce di cocco al mondo”.

Oggi Junoon è una realtà che conta un team di 4 persone e una rete di collaboratori. Un’impresa che distribuisce nei negozi alimentari biologici e, a Milano, anche in alcuni selezionati punti vendita come palestre, bar/caffé e centri benessere. Per ora, restando ben al di fuori dalla grande distribuzione. Inoltre, supporta anche il progetto “Pink is Good” di Fondazione Umberto Veronesi.

Tra i progetti futuri, l’ampliamento della gamma di prodotti, restando fedele a “quelli che fanno bene”. Intanto, Pierfrancesco Zanchi ha colto l’occasione per “tornare” alla LIUC: “Recentemente – racconta – ci siamo rivolti all’università per attivare un accordo con il Career Service: stiamo vagliando alcune candidature di studenti e laureati per nuove opportunità lavorative. Tutti spiccano per spirito imprenditoriale, per la voglia di creare qualcosa di loro. E scusate se è poco!”.

LE ALTRE

Storie di successo

Francesca Locatelli

Laureata in Ingegneria Gestionale e attuale Head of Global Service Italy, Greece and Turkey di Vodafone.

Guglielmo Pecchi

Laureato in Economia Aziendale e Management e attuale Country Operations Manager e Country Recruitment manager di Decathlon South Africa.

Alberto Fasanotti

Laureato in Economia Aziendale e attuale Finance Director UK & Region in Chanel.

© UNIVERSITA' CARLO CATTANEO - LIUC | C.SO MATTEOTTI, 22 - 21053 CASTELLANZA (VA) CODICE FISCALE E PARTITA IVA 02015300128

Made with ❤️ by Ufficio Comunicazione e Immagine LIUC